Sei nella categoria (d)istruzione

La storia. Magistra vitae (quasi) per tutti

Che la storia sia maestra di vita è una frase che quasi chiunque si è sentito dire (o ha detto) almeno una volta. Quando si sbuffa(va) sui libri, quando si doveva imparare dall’esperienza degli antichi, quando si tentava di non … Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate | Etichettato | Leave a comment

Invalsi, istruzione e fascismo. Da dove arrivano i test che fanno discutere?

Dei test INVALSI si scrive e si parla moltissimo. Tra i dispositivi che sono entrati a fare parte della scuola, questi rilevamenti sono tra quelli ritenuti più invasivi, invadenti e sgraditi da buona parte di studenti genitori e docenti. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione | Etichettato , , , | Leave a comment

Il ministro e la grammatica. Se la linguistica diventa una questione politica

Non si può pretendere che, seduto sullo scranno del ministro dell’istruzione, ci sia sempre una persona istruita: per esempio… un dotto linguista come Tullio De Mauro. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione | Etichettato , , | Leave a comment

Alternanza scuola lavoro. La prova che tutti i governi sono uguali e l’immagine di una società che potrebbe non piacere

Alternanza scuola lavoro. La prova che tutti i governi sono uguali e l’immagine di una società che potrebbe non piacere Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione | Etichettato , , | Leave a comment

Cicerone lavora per le imprese. Ovvero: la resurrezione della lingua morta

Lingua morta, noiosa, pesante, inutile. È il latino. Ogni tanto, nel mondo delle 3W, si risveglia la polemica: ma il latino serve o no? A cominciare da Benedetto XVI che annuncia le dimissioni in latino e nessuno (tranne una dotta giornalista) capisce. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Limonate&Lingua | Etichettato , , , | Leave a comment

Quanto costa corrompere un prof? (secondo il listino ministeriale)

Quanto costa corrompere un insegnante? Quanto occorre ungere un professore per influenzare voti e giudizi o per manovrare promozioni? Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate, Scostumate | Etichettato , , , | Leave a comment

Dirigenti scolastici. Come vassalli nel medioevo?

l concorso per dirigenti scolastici non sarà tra le priorità sociali. Ma qualche curiosità la desta. Se non altro perché assomiglia molto (ma forse la supera per difficoltà) a un’investitura feudale e alle prove con cui, al tempo di Pipino il Breve e Carlo Magno Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate | Etichettato , , , | Leave a comment

Liti e litigi. A scuola come sul ring?

Maestre che malmenano alunni, e studenti e genitori che picchiano insegnanti. Nessuno ha fatto il conto di quanti episodi si siano verificati Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate | Etichettato , , , , | Leave a comment

Competenze. A scuola come nell’esercito. Lo vuole il futuro o le multinazionali?

Ora, nelle scuole si sta avviando la didattica per competenze, scardinando quella tradizionale per discipline e proponendo il tutto come una grande e feconda rivoluzione innovativa che incontri finalmente il futuro e che produca lo svecchiamento di antiquati modelli di scuola. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate | Etichettato , , , , | Leave a comment

Litigare paga? Dialogo o ricorso, per esempio a scuola…

Ci sono genitori che credono nel dialogo tra famiglia e scuola, e genitori che credono nel ricorso contro l’esito negativo degli scrutini di fine anno, ovvero quello che si chiamava bocciatura. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate, Meditate | Etichettato , , | Leave a comment