Sei nella categoria (d)istruzione

Invalsi, istruzione e fascismo. Da dove arrivano i test che fanno discutere?

Dei test INVALSI si scrive e si parla moltissimo. Tra i dispositivi che sono entrati a fare parte della scuola, questi rilevamenti sono tra quelli ritenuti più invasivi, invadenti e sgraditi da buona parte di studenti genitori e docenti. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione | Etichettato , , , | Leave a comment

Il ministro e la grammatica. Se la linguistica diventa una questione politica

Non si può pretendere che, seduto sullo scranno del ministro dell’istruzione, ci sia sempre una persona istruita: per esempio… un dotto linguista come Tullio De Mauro. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione | Etichettato , , | Leave a comment

Alternanza scuola lavoro. La prova che tutti i governi sono uguali e l’immagine di una società che potrebbe non piacere

Alternanza scuola lavoro. La prova che tutti i governi sono uguali e l’immagine di una società che potrebbe non piacere Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione | Etichettato , , | Leave a comment

Cicerone lavora per le imprese. Ovvero: la resurrezione della lingua morta

Lingua morta, noiosa, pesante, inutile. È il latino. Ogni tanto, nel mondo delle 3W, si risveglia la polemica: ma il latino serve o no? A cominciare da Benedetto XVI che annuncia le dimissioni in latino e nessuno (tranne una dotta giornalista) capisce. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Limonate&Lingua | Etichettato , , , | Leave a comment

Quanto costa corrompere un prof? (secondo il listino ministeriale)

Quanto costa corrompere un insegnante? Quanto occorre ungere un professore per influenzare voti e giudizi o per manovrare promozioni? Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate, Scostumate | Etichettato , , , | Leave a comment

Dirigenti scolastici. Come vassalli nel medioevo?

l concorso per dirigenti scolastici non sarà tra le priorità sociali. Ma qualche curiosità la desta. Se non altro perché assomiglia molto (ma forse la supera per difficoltà) a un’investitura feudale e alle prove con cui, al tempo di Pipino il Breve e Carlo Magno Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate | Etichettato , , , | Leave a comment

Liti e litigi. A scuola come sul ring?

Maestre che malmenano alunni, e studenti e genitori che picchiano insegnanti. Nessuno ha fatto il conto di quanti episodi si siano verificati Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate | Etichettato , , , , | Leave a comment

Competenze. A scuola come nell’esercito. Lo vuole il futuro o le multinazionali?

Ora, nelle scuole si sta avviando la didattica per competenze, scardinando quella tradizionale per discipline e proponendo il tutto come una grande e feconda rivoluzione innovativa che incontri finalmente il futuro e che produca lo svecchiamento di antiquati modelli di scuola. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate | Etichettato , , , , | Leave a comment

Litigare paga? Dialogo o ricorso, per esempio a scuola…

Ci sono genitori che credono nel dialogo tra famiglia e scuola, e genitori che credono nel ricorso contro l’esito negativo degli scrutini di fine anno, ovvero quello che si chiamava bocciatura. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate, Meditate | Etichettato , , | Leave a comment

A scuola d’estate in calzoni corti. Ma non è il peggiore dei mali

Se la scuola deve rimanere aperta anche in estate, bisognerà allargare le maglie del decoro formale, modificare le coordinate del codice di abbigliamento scolastico, adeguarlo alla variabile climatica se non – affare di non poco conto ma che sembra essere sottovalutato – modificare il contratto collettivo nazionale. Continua a leggere

Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate | Etichettato , , , | Leave a comment