Archivi tag: scuola

Didattica a distanza e solitudine dell’insegnante. Come si indebolisce la classe dei lavoratori

Didattica e distanza e solitudine degli insegnanti. Intelligenza (ma neanche tanto) artificiale e digitalizzazione della formazione. Come si indebolisce la classe dei lavoratori della conoscenza a vantaggio degliinfluencer. Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in (d)istruzione, Assodate, Castagnate, news, novità | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Robodocenti presto in servizio. Quando Facebook e Miur vanno d’accordo

Manca poco alla creazione di un avatar digitale al posto del docente. La via segnata dal Covid-19 è chiara: telelavoro, teledidattica e intelligenza artificiale. Al miur come a casa Amazon, FAcebook e Twitter. Il risparmioprima di tutto. Così non si dovranno restaurare le scuole, si potranno alleggerire i programmi e la scuola diventerà uin servizio che eroga istruzione. O distruzione della cultura? Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in (d)istruzione, Assodate, Castagnate, news, novità | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Virus, famiglia e scuola. L’epidemia del cambiamento

Dagli stadi alle carceri, l’emergenza non risparmia niente e nessuno. Le limitazioni sono molto severe. I divieti dell’ultimo decreto annullano, assieme a ogni forma di vita sociale, anche la struttura più estesa, capillare e frequentata che esista sul territorio nazionale: … Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate, news, novità | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

La Memoria, le Muse e la politica. Perchè serve ricordare.

Senza memoria, l’esperienza non serve a nulla. Senza esperienza, la memoria sarebbe vuota. Insieme, memoria ed esperienza producono saggezza e avvedutezza. Dalle Muse a Liliana Segre. Perchè è importante la memoria e come mantenerla in vita? Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in (d)istruzione, Assodate, Meditate, news, novità | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Scuola e libero mercato. L’open day e la Costituzione vanno d’accordo?

Poiché la letteratura in merito è molto scarsa, risulta impossibile stabilire chi sia l’inventore dell’open day, a chi si debba l’idea luminosa di dedicare una giornata nella quale enti pubblici o privati, fabbriche o istituzioni aprono le porte ai visitatori, … Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate, news, novità | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

La scrittura? Un mezzo di comunicazione superato

Gli studenti italiani non sanno leggere né scrivere. Le forme di comunicazione sono cambiate.Tutti si scandalizzano, ma forse a qualcuno fa comodo avere una massa di futuri lavoratori incapaci di criticare e di ribellarsi. E anche di tenere la scuola in ostaggio Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in (d)istruzione, Assodate, Limonate&Lingua | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

La terra, Greta, il capitalismo e i giovani d’oggi

Junker bacia la mano a Greta ma il parlamento europeo vota contro le sue idee. Trump, Bolsonaro e Jinping la snobbano. Ma i giovani d’oggi si fanno prendere in giro dal capitalismo e dalla politica che lo sostiene? Sapranno reagire? (Roberto Calogiuri) Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in Castagnate, Meditate | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

La storia. Magistra vitae (quasi) per tutti

Che la storia sia maestra di vita è una frase che quasi chiunque si è sentito dire (o ha detto) almeno una volta. Quando si sbuffa(va) sui libri, quando si doveva imparare dall’esperienza degli antichi, quando si tentava di non … Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in (d)istruzione, Castagnate | Contrassegnato | Lascia un commento

Invalsi, istruzione e fascismo. Da dove arrivano i test che fanno discutere?

Dei test INVALSI si scrive e si parla moltissimo. Tra i dispositivi che sono entrati a fare parte della scuola, questi rilevamenti sono tra quelli ritenuti più invasivi, invadenti e sgraditi da buona parte di studenti genitori e docenti. Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in (d)istruzione | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il ministro e la grammatica. Se la linguistica diventa una questione politica

Non si può pretendere che, seduto sullo scranno del ministro dell’istruzione, ci sia sempre una persona istruita: per esempio… un dotto linguista come Tullio De Mauro. Continua a leggere

Condividi questa pagina se ti è piaciuta
Pubblicato in (d)istruzione | Contrassegnato , , | Lascia un commento